fbpx

Pensione a Tenerife

  • 1

I VANTAGGI PER TRASCORRERE LA PENSIONE IN TENERIFE.

Le Isole Canarie, l’arcipelago spagnolo al largo della costa nord occidentale dell’Africa, ideale per le temperature tropicali, il mare cristallino e il sole tutto d’anno. In particolare sono oltre 19 mila i pensionati italiani che hanno deciso di vivere a Tenerife e sono iscritti all’Aire, ossia l’Anagrafe degli italiani residenti all’estero.

L’isola

Tenerife è l’isola più grande della Canarie e, con poco più di 2 mila km quadrati, offre ben due aeroporti, in grado di collegare l’isola alle altre dell’arcipelago, alla Spagna e anche all’Italia. Il tutto è coperto da compagnie low cost. Le spiagge con la sabbia nera sono note in tutto il mondo, così come le sue acque trasparenti e cristalline. Uno dei vantaggi migliori è poter approfittare di tutto questo grazie al clima caldo e gradevole tutto l’anno. L’inverno come noi lo conosciamo non esiste, il asso di umidità è pari a 0. Basta dire che la temperatura media è di 25°. Tali temperature non possono che giovare alla salute. Il clima di Tenerife è un toccasana per i pensionati. Le influenze sono rarissime ed è il clima ideale per chi vuole vivere da pensionato dimenticandosi dei problemi di salute. Tenerife è la meta ideale per chi soffre di artrite, reumatismi e malattie cardiovascolari. Lo stesso sistema sanitario è molto buono, con ottimi medici ed ospedali.

Vivere da pensionato a Tenerife vuole dire trasferirsi in un luogo a misura d’uomo. L’isola è priva di barriere architettoniche per i disabili, tanto comuni invece nelle città italiane. Benché si tratti, oltre che della più grande, anche della più urbanizzata e cosmopolita isola delle Canarie, Tenerife offre ai pensionati una vita semplice e tranquilla, con un tasso della criminalità davvero molto basso.

Un po’ di numeri.

Pensionati INPS –  Prendendo la residenza qui e iscrivendosi all’AIRE (Anagrafe degli italiani residenti all’estero), la vostra pensione verrà inviata in Spagna lorda e tassata secondo la fiscalità locale. Quindi, quando andrete a ritirare la vostra pensione, la troverete maggiorata di un 10-15 %, extra  che vi aiuteranno a far quadrare il bilancio. I pensionati trasferiti a Tenerife beneficiano di un costo della vita inferiore all’Italia del 20%. La vita da pensionato è ulteriormente vantaggiosa se si pensa che l’Iva non esiste sui beni di prima necessità e, grazie al clima, sono tagliati del tutto i costi del riscaldamento, la benzina costa molto meno di 1 euro al litro, infine il costo di vita è molto più basso rispetto l’Italia a modo che i pensionati con una pensione di 1.000€ al mese possono avere una vita degna. Le spese di abbigliamento, sempre grazie al clima, si ridurranno di conseguenza. Qui si vive quasi tutto l’anno in pantaloncini e maglietta e nelle giornate un po’ più freschi, una giacchetta basta e avanza per ripararsi. Basta piumini, calzettoni, berretto, sciarpe, guanti, mezza stagione, scarpe da neve e armadi pieni di vestiti.

Cure mediche, ospedali e farmacie; come funziona per i pensionati italiani alle Canarie?

Le Canarie fanno parte della Spagna, quindi non stiamo parlando di uno standard afriacano ma uno standard europeo del welfare. Sebbene piccole isole abitate ‘solo ‘ da 1.5 milioni di persone, le Canarie hanno ospedali attrezzati di tutto punto e medici laureati nelle migliori Università spagnole, quindi non ci dovrebbero essere problemi.

Qui a Tenerife la sanità pubblica è di alto livello, i tempi di attesa anche tre volte più brevi e generalmente, la cortesia del personale vi sorprenderà. Ma la cosa fantastica sono le assicurazioni private che vi danno accesso a tutte le strutture private convenzionate riducendo ai massimi i tempi di attesa e innalzando ulteriormente la qualità del servizio. Anche qui con una spesa di 70/90 euro al mese, potrete accedere a una serie di servizi gratuiti tra cui, in certi casi, anche alla copertura totale delle spese ortodentistiche! 

Requisiti per vivere a Tenerife da pensionati

Ciò che si frappone tra un pensionato e le agevolazioni fiscali e il costo basso della vita di Tenerife è essere ufficialmente riconosciuto come residente all’estero. Per fortuna, basterà seguire la seguente procedura per il trasferimento della residenza:

– avere dimora abituale per almeno 183 giorni a Tenerife

– non avere domicilio in Italia per più di metà anno

– essere iscritti all’Aire

– essere iscritti all’anagrafe del comune in cui si intende vivere a Tenerife

A questo punto si dovrà richiedere il NIE agli Uffici Consolari della Spagna all’estero o la Dirección General de la Policía e, tramite il sito, fare domanda all’INPS per il trasferimento della pensione.

Insomma, ben pochi passaggi vi separano da una vita in un vero e proprio paradiso fiscale. Potrete finalmente vivere la vita che desiderate a Tenerife da pensionati, fatta di relax, ottimo clima, paesaggi da sogno e benefici fiscali. Cosa si può volere di più?

Se proprio non foste convinti e preferite rimaner

Compare listings

Confrontare
WeCreativez WhatsApp Support
Il team di Etika Properties è pronto a soddisfare ogni esigenza e curiosità. Chiedici qualunque cosa, ti risponderemo al più presto!
👋 Ciao, posso aiutarti?